Scuola dell'infanzia Parrocchia San Ulderico - Creazzo
Scuola Infanzia Parrocchia San Ulderico

La tua Scuola
Paritaria

Scuola Infanzia Parrocchia San Ulderico
Scuola Infanzia Parrocchia San Ulderico
La Scuola dell'Infanzia ha una lunga tradizione essendo sorta nel 1911.

È la prima Scuola aperta nel Comune di Creazzo.

Benvenuti nella Scuola dell'Infanzia della Parrocchia di San Ulderico

Personale docente

Situata in una felice posizione, soleggiata, fuori dai rumori, dallo smog e dal traffico. Per portare e riprendere i bambini con la propria auto c'è la comodità del parcheggio interno sul lato posteriore. È  inoltre funzionante ed efficiente il servizio di scuola-bus comunale, che serve la collina e buona parte del piano.

La Scuola dell'Infanzia San Ulderico è dotata di un ampio cortile antistante con grandi giochi fissi, un lungo porticato che consente di stare all’aperto anche con il maltempo, e spaziosi locali interni.

È un ambiente accogliente e confortevole, ben organizzato e ricco di sollecitazioni. La Scuola utilizza un Piano dell'Offerta Formativa (POF) ricco di proposte e programmi, frutto di una lunga esperienza, aggiornato con le disposizioni Ministeriali e con le più recenti acquisizioni delle scienze psico-pedagogiche, volto alla serena e gioiosa crescita nell'apprendimento e nell'educazione, caratterizzata dall'ispirazione cristiana, la cui sintesi è a disposizione dei genitori. Dal 2000/01 ha ottenuto dal Ministero dell’Istruzione il riconoscimento di “Scuola Paritaria”.

Progettazione dell'attività educativa per l'anno scolastico 2018/2019

Progettazione annuale

FAVOLE A COLORI
Da sempre i colori rappresentano una finestra privilegiata sul mondo interiore dei bambini: costituiscono infatti un codice comunicativo-espressivo di sentimenti, emozioni e significati metaforici che permettono ai più piccoli di esprimersi e di manifestare le loro emozioni meglio di quanto consenta il linguaggio verbale.

I bambini, fin da piccolissimi, sono sensibili alle variazioni dei colori, all'infinita gamma dei cromatismi, e ne percepiscono la presenza nell'ambiente e negli oggetti utilizzandoli per comunicare desideri, bisogni e timori.

Leggi ancora...
Scarica il PDF